Domanda:
Hawking su Newton e la famosa mela
José Hdz. Stgo.
2014-11-02 06:36:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se ricordo bene, Stephen Hawking ha menzionato in A Brief History of Time che una volta Newton osservò che la famosa mela in realtà lo distrasse dalle sue lucubrazioni.

Qualcuno sa dov'era che Newton scrisse (o disse) l'osservazione in esame o, in mancanza di ciò, dove potrebbe essere stata che Hawking l'ha letta (o sentita)?

Grazie mille per le tue risposte apprese ...

Una risposta:
#1
+14
Danu
2014-11-02 06:45:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ovviamente, la descrizione ingenua come molti l'hanno sentito (che include Newton che fa cadere una mela in testa) non è vera. Inoltre, non esiste alcuna fonte nota in cui Newton discuta qualcosa sulle mele e su come si relazionano ai suoi pensieri sulla gravitazione.

Tuttavia, ci sono più fonti secondarie, che forniscono resoconti di una relativa 'mela incidente ", un evento che coinvolge una mela che cade sulla Terra, che ha aiutato Newton nel suo processo di pensiero che alla fine lo avrebbe portato alla legge di gravitazione universale. Ovviamente è difficile indagare sulla veridicità di tali aneddoti, ma è il meglio che posso fare. Il primo racconto è di William Stukeley, che ha scritto quanto segue:

siamo andati in giardino, & ha bevuto il tè all'ombra di alcuni alberi di mele; solo lui, & me stesso. tra gli altri discorsi, mi disse, si trovava proprio nella stessa situazione di quando prima gli venne in mente la nozione di gravitazione. "perché quella mela dovrebbe sempre scendere perpendicolarmente al suolo", pensò tra sé; provocato dalla caduta di una mela, mentre sedeva in uno stato d'animo contemplativo. "perché non dovrebbe andare lateralmente o verso l'alto? ma costantemente al centro della terra? Certo, il motivo è che la terra la attira. deve esserci un potere di attrazione nella materia. & la somma del potere di attrazione in materia di la terra deve essere al centro della terra, non in qualsiasi lato della terra. quindi questa mela cade perpendicolarmente, o verso il centro. se la materia attira così la materia; deve essere in proporzione della sua quantità. quindi la mela attira la terra , così come la terra disegna la mela.

Anche l'assistente di Newton, John Conduitt, menziona una mela in una storia su Newton:

Nell'anno 1666 si ritirò di nuovo da Cambridge da sua madre nel Lincolnshire. Mentre si aggirava pensosamente in un giardino, gli venne in mente che il potere di gravità (che portava una mela da un albero a terra) non era limitato a una certa distanza dalla terra, ma che questo potere doveva estendersi molto più di quanto fosse di solito si pensa. Perché non così in alto come la Luna ha detto a se stesso & se è così, che deve influenzare il suo movimento & forse trattenerla nella sua orbita, dopo di che cadde calcolando quale sarebbe stato l'effetto di quella supposizione ma essendo assente dai libri & che prendeva il comune stima in uso tra i geografi & i nostri uomini di mare prima che Norwood avesse misurato la terra, che 60 miglia inglesi erano contenute in un grado di latitudine il suo calcolo non era d'accordo con la sua teoria & lo portò quindi a prendere in considerazione l'idea che insieme al potere di gravità potrebbe esserci un miscuglio di quella forza che avrebbe la luna se fosse trasportata in un vortice, ma quando il tratto di Picard della misura della terra uscì, dimostrò che un grado era di circa 69,5 miglia inglesi. Iniziò i suoi calcoli un nuovo & lo trovò perfettamente in linea con la sua Teoria

MODIFICA 17-12-2014 in risposta al commento di fdb: Le fonti originali per le citazioni si trovano qui (prima citazione, controlla la pagina intitolata "William Stukeley") e qui (seconda citazione). In effetti, Wikipedia riproduce anche queste citazioni, ma ciò non toglie nulla alla mia risposta, secondo me.

Quanto sopra è incollato da Wikipedia.
@fdb In realtà, la pagina di Wikipedia incollata dalle fonti originali: Vorresti che * non * includessi invece le virgolette ?! Inoltre, ho persino collegato la pagina di Wikipedia, quindi non è che sto cercando di presentarla come qualcosa di diverso da quello che è ...
Fintanto che accrediti esplicitamente le tue fonti.
L'ho modificato proprio ora; spero che tu sia soddisfatto :)
Sto pensando al motivo per cui Newton non ha menzionato nulla di Apple se le fonti secondarie sono vere.
@user291957 Non lo saprei (ovviamente), ma mi azzarderei a ipotizzare che penserebbe che sarebbe sciocco per un ricercatore scientifico riferirsi a un evento così ... strano.
Un bel motivo .... @Danu
@Danu Non si sarebbe definito un ricercatore scientifico, perché il concetto non esisteva nel XVII secolo. L'analogo più vicino era il filosofo naturale. E personalmente penso che rispetto all'alchimia parlare di mele sia abbastanza ragionevole. Naturalmente, non sappiamo cosa pensasse Newton, semmai.
@FaheemMitha buoni punti, davvero!


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...