Domanda:
Quando e come si è saputo che il nostro Sole è la stessa cosa delle stelle notturne?
BMS
2014-10-30 01:49:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Chi è stata la prima persona a supporre che il nostro Sole sia solo un'altra stella?

Relativamente, qual è stata la prima prova che ciò fosse vero?

Penso che la scoperta dei sistemi stellari binari di Herschel sia una possibile risposta qui, perché prima non c'erano prove dirette che le stelle abbiano massa o interagiscano gravitazionalmente.
Protagonista di questo, grazie per averlo chiesto! [La mia stessa domanda su un altro forum.] (Https://www.physicsforums.com/threads/when-did-humanity-realize-that-the-sun-is-just-another-star.427062/)
Una risposta:
#1
+16
Ali Caglayan
2014-10-30 02:31:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come citato da questo articolo:

Il lavoro di molte persone era necessario per dimostrare che il Sole è una stella. La prima persona che conosciamo che ha suggerito che il Sole è una stella da vicino (o, al contrario, che le stelle sono Soli lontani) è stata Anaxagora, intorno al 450 a.C. Fu nuovamente suggerito da Aristarco di Samo, ma questa idea non prese piede. Circa 1800 anni dopo, intorno al 1590 d.C., Giordano Bruno suggerì la stessa cosa e per questo fu bruciato sul rogo. Attraverso il lavoro di Galileo, Keplero e Copernico durante i secoli XVI e XVII la natura del sistema solare e la posizione del Sole in esso divennero chiari, e finalmente nel XIX secolo le distanze dalle stelle e altre cose su di loro potevano essere misurate da varie persone. Solo allora è stato dimostrato che il Sole è una stella.

Quindi la prima congettura sarebbe risalita ai Greci, tuttavia c'erano molte controversie intorno all'idea perché alla sua somiglianza con gli dei. Sembra che sia un fatto relativamente recente .

Questo è abbastanza sorprendente. Per completare, Terence Tao ha un bellissimo discorso sull'astrometria, [The cosmic distance ladder] (http://terrytao.files.wordpress.com/2009/09/cosmic-distance-ladder2.pdf).
Ho visto in un museo Copernico in Polonia che un'obiezione valida del suo modello geocentrico era che la dimensione misurata delle stelle (dal diametro apparente e dalla distanza calcolata) era di diversi ordini di grandezza più grande del sole. In seguito si è capito che il diametro apparente delle stelle era un artefatto di osservazione.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...