Domanda:
Sono mai stati usati o diffusi sistemi di numerazione diversi dalla base dieci?
StackExchange What The Heck
2014-10-30 00:10:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La base dieci ha molto senso come sistema di numerazione, dato il numero di cifre che gli esseri umani hanno in genere nelle loro mani.

Detto questo, alcuni vecchi sistemi monetari non erano basati sul numero di dita che abbiamo, ad es. sterline, scellini e penny. Allo stesso modo, un giorno è diviso in 24 ore, non in dieci. Entrambi suggeriscono che forse alcune culture potrebbero aver utilizzato sistemi di numerazione alternativi in ​​passato.

In passato sono stati usati frequentemente sistemi di numerazione non decimali? In caso affermativo, quali erano?

Potresti chiarire "matematico". Ad esempio: il mio esempio si riferisce solo definitivamente al conteggio delle pecore.
Ho rimosso la parola. Contare è contare ...
Possibilmente interessante: * [The Number Concept: Its Origin and Development] (http://www.gutenberg.org/ebooks/16449) * di Levi Leonard Conant, descrive i sistemi di conteggio usati da un enorme numero di culture e lingue.
C'è una [meta discussione] (http://meta.hsm.stackexchange.com/q/46/34) sul fatto che questo sia in argomento.
Sei risposte:
#1
+13
Ondřej Černotík
2014-10-30 00:18:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli antichi babilonesi usavano la base 60 per i calcoli. (Questo è anche il punto da cui provengono 60 secondi in un minuto e 60 minuti in un'ora.) Secondo Wikipedia, il vantaggio principale di ciò era che rendeva i calcoli pratici piuttosto facili poiché il numero 60 aveva molti divisori. La loro matematica era generalmente sviluppata per l'epoca, ma questo avrebbe compensato una domanda e una risposta completamente diverse.

#2
+13
Alexandre Eremenko
2014-10-30 06:32:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ancora oggi molte persone usano vari sistemi oltre a quello decimale. Sono stato sorpreso di leggere che "gli antichi babilonesi usavano il sistema basato su 60" :-) Non usiamo il loro sistema oggi? Non solo per il tempo ma per la misurazione degli angoli?

Quando il governo rivoluzionario francese ha introdotto il sistema decimale come standard, hanno anche cercato di riformare la misurazione dell'angolo e del tempo. 10 ore in un giorno e 10 in una notte, 100 minuti in un'ora, 100 secondi in un minuto. Per gli angoli: 100 gradi in un angolo retto, 400 in un cerchio, ogni grado è di 100 minuti di arco, ecc. Per questo il chilometro è stato definito come 1/400000 del meridiano. Non è altro che il "minuto decimale" (il miglio nautico è un "minuto babilonese" del meridiano). Orologi, orologi e strumenti di misura angolari con scale decimali si possono trovare nei musei.

Ma questo non ha funzionato. Quindi usiamo ancora il sistema babilonese.

Ora, quanti pollici ci sono in un piede? Quante once in una libbra? Non tutti oggi usano il sistema decimale.

Un sistema interessante è usato per misurare gli angoli in artiglieria. Il cerchio è diviso in 6000 parti. Ciò è utile per una stima rapida della distanza da un oggetto di dimensioni note, utilizzando l'approssimazione grezza pi = 3.

Si è tentato di introdurre il sistema basato su 8 per l'uso quotidiano. (Carlo XII di Svezia). Questo non ha funzionato.

Ovviamente usiamo ancora la base 60 per le misurazioni del tempo e dell'angolo. Quello che volevo dire con quell'affermazione era che proviene da Babilonia, quindi quello che in realtà intendevo era 'già i vecchi babilonesi usavano la base 60'
Volevo sottolineare questo non solo nel tempo e negli angoli. Le frazioni semplici (non decimali) vengono utilizzate nelle dimensioni delle viti e nelle quotazioni dei prezzi delle azioni sulla borsa valori di NY. E il sistema di misurazione inglese non è certamente basato sul sistema decimale :-)
#3
+11
winwaed
2014-10-30 00:29:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Si dice che i Celti (cioè i britannici dell'età del ferro e i loro discendenti) usassero un sistema di base 20. Questo dovrebbe essere l'origine del sistema di conteggio Yan Tan Tethera utilizzato da molti allevatori di pecore di montagna fino al XIX secolo e sopravvissuto oggi in alcuni luoghi come Swaledale. Vedi http://en.wikipedia.org/wiki/Yan_tan_tethera per un elenco delle varianti.

#4
+10
Pat B
2014-10-30 00:51:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La lingua francese ha ancora il residuo di un sistema in base venti. La loro parola per 80 è "quatre-vingts", che letteralmente significa "quattro venti".

L'inglese (e il tedesco ancor di più) ha ancora il residuo di un sistema in base dodici. Pensa a _undici, dodici_ e _elf, zwölf_ che sono costruzioni specifiche.
Per non dimenticare la [* dozzina *] (http://en.wikipedia.org/wiki/Dozen) (e i loro equivalenti in altre lingue, vedi link).
#5
+7
mau
2014-10-30 01:31:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Maya utilizzava anche un sistema vigesimale. Notare che molti sistemi decimali utilizzano un sottosistema quinario: si pensi ai numeri latini, ma anche all'abaco giapponese.

per sottosistema quinary, intendi che anche 5 è significativo?
Sì, in un certo senso è una base ausiliaria
#6
+5
VicAche
2014-10-30 00:58:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il sistema binario è ampiamente utilizzato oggi e i numeri esadecimali e ottali hanno guadagnato molta attenzione a causa della loro vicinanza ai binari. Ciò è dovuto al fatto che i computer lavorano principalmente con valori booleani, il che rende naturale contare in base 2 quando si ha a che fare con tali macchine.

Era anche il caso di Octal.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...