Domanda:
In che modo gli antichi egizi divennero consapevoli delle proprietà analgesiche e antinfiammatorie del freddo?
Franck Dernoncourt
2014-11-02 20:49:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cooper, S. M. e R. P. R. Dawber. " La storia della criochirurgia." Journal of the royal society of medicine 94.4 (2001): 196-201. afferma:

I benefici del freddo sono apprezzati da molte migliaia di anni. Gli antichi egizi, e successivamente Ippocrate, erano consapevoli delle proprietà analgesiche e antinfiammatorie del freddo.

Quale oggetto freddo / acqua / ecc. gli antichi egizi usavano per scopi analgesici e antinfiammatori? Sono sorpreso che potrebbero avere oggetti sufficientemente freddi per questo uso.

Ci sono altre interpretazioni a quella citazione. Primo, non tutto il freddo è "ghiacciato". In un clima secco, potresti abbassare molto la temperatura della pelle per l'evaporazione dell'acqua (o meglio ancora dell'alcool distillato). Al giorno d'oggi, anche gli "impacchi freddi" usati per alleviare le ferite non sono del tutto freddi.
In secondo luogo, anche ammettendo che la citazione si riferisca al "freddo come il ghiaccio", avrebbero potuto scoprire gli effetti del "freddo come il ghiaccio" nelle montagne vicine come quelle del Libano o delle alture del Golan, che erano relativamente vicine. Avrebbero potuto annotarne gli effetti e scriverne, anche se non avevano modo di utilizzare quelle proprietà con il pubblico in generale.
Quale oggetto freddo / acqua / ecc. gli antichi egizi * avevano * (come hai accennato nella tua ultima frase)? Immagino che il Nilo non fosse troppo bello.
@HDE226868 Beh, questa è la parte che mi ha lasciato perplesso :-) Ho pensato all'acqua sotterranea e alle montagne.
A proposito, arriviamo alla prima pagina di una [ricerca google] (http://www.google.com/search?q=cryosurgery+egypt&oq=cryosurgery+egypt&aqs=chrome..69i57.4623j0j7&sourceid=chrome&es_sm=93&ie = UTF-8 & gws_rd = ssl # safe = strict & q = criochirurgia + antico + egitto). Non va bene per trovare informazioni, ma va bene per la pubblicità del sito. . .
Una risposta:
#1
+5
HDE 226868
2014-11-14 22:26:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'affermazione secondo cui gli egiziani erano consapevoli dei vantaggi dell'utilizzo di oggetti freddi sembra provenire dal papiro Edwin Smith, un famoso rotolo egizio sulla medicina antica. Ho trovato qui l'abstract di un articolo che entra in qualche dettaglio:

Già nel 300 a.C., l'uso di impacchi freddi per trattare fratture craniche composte e ferite infette sono state menzionate in un papiro egiziano, identificato dallo storico Breasted come il papiro di Edwin Smith.

Si prosegue citando dal papiro:

La parte della crioterapia è tradotta da Breasted come segue:

Farai per lui fantastiche applicazioni per estrarre l'infiammazione dalla bocca della ferita.

Quindi sembra che gli egiziani creerebbero un impacco riempito con qualcosa di leggermente più fresco, come l'acqua, e lo userebbero per curare la ferita.

Questa non è ancora una risposta completa; Ne aggiungerò altri in seguito.

Nota: in realtà ho problemi a trovarne altri; Non ho abbandonato la domanda. E 'un lavoro in corso.
@SabreTooth Ho notato che non hai assegnato attivamente la taglia. Penso che sia un'azione perfettamente ragionevole (avrei fatto lo stesso), perché la mia risposta non arriva al nocciolo della domanda. Qualche suggerimento su come migliorare?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...