Domanda:
Cosa ha portato alla caduta di Gottinga?
tox123
2014-11-02 05:54:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gottinga era il luogo in cui lavoravano molti importanti matematici come Riemann. È stato anche uno dei luoghi principali per lo sviluppo della teoria quantistica negli anni Venti (ad esempio Heisenberg, Born ha lavorato lì) Cosa ha portato al suo declino, era in precedenza accumulato o era la seconda guerra mondiale l'unica causa? Inoltre quando si è verificato?

Se sei più interessato a questo argomento, ti consiglio di leggere "The Quantum Exodus" di Gordon Fraser, che tratta specificamente di questo argomento.
"il luogo in cui hanno lavorato molti importanti matematici come Riemann" Più di questo. Ai suoi tempi, era uno dei centri mondiali della matematica e della fisica matematica. E forse discipline correlate, ma non lo saprei.
Gauss, Dirichlet, Riemann, Klein, Hilbert, Minkowski, Landau, Weyl, Otto Blumenthal, Courant, von Neumann, Runge, Sommerfeld, Zermelo, Herglotz, Carathéodory, Hecke, Noether, Gödel (come docente ospite), Weber, Schwarzschild, Dirac, Prandtl, Debye, von Laue, Wiechert, Wigner, Born, Einstein (come docente ospite), Franck, Kuhn, Fermi, Heisenberg, Pauli, Planck ...
Tre risposte:
#1
+40
Danu
2014-11-02 06:18:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non è esattamente la guerra , ma più in generale il regime nazista che ha causato il declino di Gottinga. Quando i nazisti salirono al potere nel 1933, iniziarono ad attuare misure antisemite abbastanza rapidamente. Un passo importante nella politica nazista fu quella che ora viene soprannominata "la grande epurazione del 1933", che (fondamentalmente) mirava a espellere tutti gli ebrei dalle posizioni di governo o accademici.

La "purga" ha indotto una quantità enorme di scienziati influenti a lasciare Gottinga, per lo più involontariamente (licenziati o fuggiti dal paese), inclusi Born, Noether, Wigner, von Neumann, Franck e molti altri. Born è stato persino ufficialmente privato del suo dottorato di ricerca. grado. Questo si è rivelato un colpo decisivo (qualcosa che si applica più in generale alla scienza in Germania, che all'inizio del XX secolo era davvero impareggiabile): l'università non ha mai recuperato del tutto il suo antico splendore. Un esempio molto significativo è fornito in questo libro. Tra il 1931 e il 1939, il numero di studenti di matematica in Germania è diminuito da oltre 7000 a circa 1250. Il collegamento che ho fornito all'Enciclopedia storica delle scienze naturali e matematiche contiene anche un aneddoto molto "carino", che illustra il danno che è stato fatto:

Nel 1934, David Hilbert era seduto accanto al nuovo ministro dell'istruzione dei nazisti, a un banchetto. Alla domanda: "E come sta la matematica a Gottinga, ora che è stata liberata dall'influenza ebraica?" Hilbert ha risposto: "Matematica a Gottinga, non esiste davvero più niente del genere."

Hilbert non è partito?
Sì, questo è il caso. Secondo MacLane (vedi la sua autobiografia del 2006), che era uno studente che stava ottenendo il dottorato di ricerca, furono tutti licenziati a meno che non avessero combattuto nella prima guerra mondiale e insegnato abbastanza a lungo, e anche allora la maggior parte degli ebrei fu espulsa dalle loro cattedre o posizioni amministrative. Hermann Weyl era l'unica persona importante nel dipartimento oltre a Landau che non fu espulso nel 1933. Se ne andò molto presto da solo. Hilbert non insegnava più attivamente. Landau fu l'unico ebreo a non essere espulso quando i nazisti presero il potere, per i motivi sopra esposti, ma morì poco dopo.
Questo scambio tra Hilbert e Rust è molto più prolisso delle versioni che ho sentito prima, e quando guardo in linea lo trovo solo nelle divulgazioni. C'è una buona fonte? Constance Reid (Hilbert p. 205) dice: "Rust ha chiesto:" Come sta la matematica a Gottinga ora che è stata liberata dall'influenza ebraica? "Hilbert ha risposto:" Matematica a Gottinga? Non c'è davvero più nessuno. ""
@ColinMcLarty In effetti, ora vedo che uno dei link che ho nella mia risposta porta alla citazione come l'hai nel tuo commento. Lo modifico da solo.
John von Neumann ha sempre insistito per essere venuto negli Stati Uniti volontariamente, e non perché fosse stato costretto a lasciare in Europa. Venne a Princeton nel 1931.
Riguardo ai riferimenti per la citazione di Hilbert, vedere questa domanda: https://hsm.stackexchange.com/questions/2486/source-for-hilberts-famous-quote-mathematics-in-göttingen-there-really-is-non
#2
+11
stankewicz
2015-11-15 04:02:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vale la pena notare che non possiamo limitarlo a "Il regime nazista" e potremmo dover dire solo "I nazisti". Prendi ad esempio il caso di Landau. Non poteva essere epurato in quanto tale, ma quando cercò di insegnare nell'autunno del 1933 affrontò un boicottaggio studentesco guidato da Oswald Teichmuller. Una lettera di Landau prepara la scena.

Il 2 novembre, verso le 11.15, poiché desideravo lasciare il mio ufficio e andare nella grande aula per iniziare la mia conferenza, l'atrio si riempì di da 80 a 100 studenti che mi hanno lasciato passare senza ostacoli. Nell'aula c'era una persona. Chiaramente quindi, c'è stato un boicottaggio con sentinelle alla porta che avevano impedito (senza forza) a quegli studenti che volevano lavorare di mettere piede in aula.

Cosa è successo - ed è successo con la collaborazione di molti che erano miei allievi - mi porta a credere che l'unica conseguenza debba essere la mia domanda di diventare emerito o pensionato.

L'articolo osserva che è ragionevole presumere che il boicottaggio sia stato effettivamente organizzato dal SA, ma data la sua storia successiva, sembra probabile che Teichmuller fosse perfettamente felice di essere il volto del boicottaggio. Era un convinto nazista che pubblicava spesso su Deutsche Mathematik e in effetti ha incontrato la sua fine combattendo sul fronte orientale dopo la sconfitta tedesca a Stalingrado. Molto di più su questo e altri argomenti simili può essere trovato in "Mathematicians under the Nazis" di Segal.

#3
+3
user313032
2016-07-28 17:53:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'articolo di MacLane "Matematica a Gottinga sotto i nazisti" è un racconto di prima mano molto vivido del periodo 1931-1933. MacLane scrive:

... nel 1933 diciotto matematici lasciarono o furono cacciati dalla facoltà dell'Istituto di matematica di Göttingen

che mostra quanto velocemente il dipartimento si disintegrò dopo che i nazisti salirono al potere.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...